Inarsind chiede al Consiglio Nazionale Ingegneri e al Consiglio Nazionale Pianificatori Paesaggisti e Conservatori una decisa posizione su bandi che sviliscono la professione

Inarsind ha inviato in data 1 dicembre al Consiglio Nazione Ingegneri e Consiglio Nazionale degli Architetti  Pianificatori Paesaggisti e Conservatori la richiesta perchè prendano decisa posizione in merito all’inopportunità per i colleghi di partecipare a procedure che sviliscono la professionalità ed il valore della progettazione, elementi cardine  nello sviluppo di opere di qualità. In particolare Inarsind …

Continua a leggere

REPLICA ARTICOLO

In  data 21/11/2017 è apparso su Ingenio un articolo, a firma dell’ing. Colombini, dipendente pubblico, dal titolo: EQUO COMPENSO: RIFLESSIONI DI UN INGEGNERE DELLA P.A. Lo spirito che spinge gli scriventi, arch. Natalia Guidi e ing. Saverio Foti, alla presente replica, poichè chiamati in causa citando uno stralcio del loro articolo, è la corretta informazione …

Continua a leggere

INARSIND CHIEDE ALL’ ANAC UN INTERVENTO DECISO SUI BANDI A 1 EURO

Con nota del 29 novembre INARSIND chiede all’ANAC di prendere posizione sui bandi recentemente emessi dal Comune di Solarino, già segnalati all’indomani della pubblicazione, ed in generale sulle procedure di affidamento di servizi di ingegneria ed architettura che prevedano un base d’asta simbolico ed in ogni caso non determinato secondo i dettami dell’art. 24 c.8 …

Continua a leggere

LA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO SU CATANZARO FA SCANDALOSAMENTE SCUOLA: IL COMUNE DI SOLARINO PUBBLICA DUE BANDI CON BASE D’ASTA 1 EURO PER LA PROGETTAZIONE.

Siamo allo scandalo: dopo settimane passate a discutere di equo compenso e dopo aver plaudito all’apertura a tutte le professioni di tale concetto introdotto nella Legge di Bilancio 2018, abbiamo di fronte dei nuovi casi Catanzaro in cui si bandiscono incarichi professionali con base d’asta 1 euro! Come INARSIND aveva purtroppo preannunciato la Sentenza n° …

Continua a leggere

EQUO COMPENSO PER TUTTE LE PROFESSIONI APPROVATO IN COMMISSIONE BILANCIO AL SENATO.

Passaggio fondamentale l’estensione dell’ equo compenso a tutti i professionisti, approvato nella notte in Commissione bilancio del Senato. INARSIND ha da sempre sostenuto la necessità di vedere riconosciuto il giusto compenso a chi mette la propria professionalità a servizio della collettività. Dopo la sentenza del Consiglio di Stato sul Bando di Catanzaro, che giudicava legittimo …

Continua a leggere

INQUIETANTI GLI SCENARI CHE SI SONO APERTI DOPO LA SENTENZA 4614/2017 DELLA 5° SEZIONE DEL CONSIGLIO DI STATO SULL’ESISTENZA STESSA DELLA LIBERA PROFESSIONE

Abbiamo assistito in questi giorni ad un pullulare infinito di articoli, considerazioni, lettere, sentenze sul caso dell’affidamento incarico del Piano Strutturale Comunale di Catanzaro. Dopo aver mal digerito la sentenza n° 4614 della 5° sezione del Consiglio di Stato, che ha annullato la precedente sentenza del TAR Calabria sull’illegittimità dell’affidamento di incarico gratuito del suddetto …

Continua a leggere

INEQUOVOCABILE E INQUIETANTE REPLICA DEL SOTTOSEGRETARIO DEL BASSO DE CARO ALL’INTERROGAZIONE DI PELLEGRINO SULLA SENTENZA 4614 DEL CONSIGLIO DI STATO SUL BANDO DI CATANZARO: SI PUO’ LAVORARE GRATIS.

“Non vi è estraneità sostanziale alla logica concorrenziale che presiede al Codice degli Appalti, quando si bandisce una gara in cui l utilità economica del potenziale contraente non è finanziaria, ma insita tutta nel fatto stesso di poter eseguire la prestazione contrattuale’ questa la conclusione della replica del sottosegretario De Caro al question time dell’on.le …

Continua a leggere

SENTENZA 4614 DEL CONSIGLIO DI STATO: PIETRA TOMBALE SULLA LIBERA PROFESSIONE E SULLA LEGALITA’

Appare sconcertante la sentenza del Consiglio di Stato del 3 ottobre 2017 n°4614, in cui si configura una corrispondenza tra il concetto di “sponsorizzazione” e la gratuità delle prestazioni professionali. E’ incredibile che si possa asserire che una prestazione professionale, quale la redazione di un Piano strutturale, che richiede idonea preparazione tecnica nonché implica decisioni …

Continua a leggere

Sospensione della polizza sanitaria da parte di Inarcassa per i colleghi che non risultassero in regola con i pagamenti

Recentemente Inarcassa con newsletter n.9/2017 comunica di procedere alla sospensione della polizza sanitaria per quei colleghi che non risultassero in regola con i pagamento al 15.10.2017, per tutto l’anno 2018, anche in caso di regolarizzazione della posizione. INARSIND, ritenendo tale provvedimento assolutamente vessatorio e ingiustificato, chiede a questo CDA che, in caso di regolarizzazione da parte …

Continua a leggere
Creazione Siti WebSiti Web Roma