Comunicazione Inarsind RC – “SISMI.CA”

Egregi colleghi ed amici
Giorno 12 luglio 2017 il Coordinatore Regionale di Inarsind Ing. F. Galluccio ha depositato alla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Catanzaro ed alla Procura Regionale della Corte dei Conti presso la Sezione Giurisdizionale della Calabria, sempre a Catanzaro, un ” Esposto in materia di Affidamento, Accettazione e Messa in Esercizio della piattaforma SISMI.CA e della previgente piattaforma SI-ERC da parte dell’Assessorato alle infrastrutture della Regione Calabria, corredato da n. 48 documenti “.
Con questo atto conclusivo il nostro presidente ha mantenuto l’impegno assunto dalla tribuna dell’Assemblea delle Professioni Tecniche tenutasi a Lamezia di redigere e presentare un esposto che contenesse – a partire dalla Sentenza della Corte Costituzionale del 2006 e fino ai giorni nostri – le vicissitudini ed i disagi subiti e finora sopportati dai tecnici liberi professionisti con la messa in funzione da parte dell’Assessorato alle Infrastrutture prima della piattaforma SI-ERC e poi di SISMI.CA., nonché le modifiche e gli interventi proposti per la soluzione della vicenda attuale.
La ferma e decisa protesta di Inarsind, comunque, non si esaurisce con questa azione. Ringraziamo per il loro appoggio le associazioni volontarie ed i singoli colleghi che hanno collaborato con noi e promettiamo che continueremo a batterci insieme a loro per una sollecita, equa e dignitosa soluzione della vertenza.
                                                                                                  IL SEGRETARIO (Arch. Pasquale Pizzimenti)
                                                                                                                        
Scarica qui gli allegati:


INARSIND RC – Associazione d’Intesa Sindacale Ingegneri e Architetti Liberi Professionisti 

Via F. Acri n. 11 – 89128  ( RC)-Tel. e Fax  0965.027361-e-mail: inarsind.rc@gmail.com

Author

Inarsind Reggio Calabria

5 comments

  1. Finalmente un’azione concreta, degna per la difesa dei nostri diritti di professionisti. Prima mi sentivo un profesionista mortificato e rassegnato, ora orgoglioso. GRAZIE PRESIDENTE.

  2. C’é un danno ben più più grave di quello subito da noi professionisti e dagli imprenditori calabresi: LA POPOLAZIONE CALABRESE E’ DA DIECI MESI LASCIATA SENZA TUTELA ANTISISIMICA.
    Infatti chi vuole riparare, migliorare, adeguare sismicamente non lo può fare.
    La comunicazione con il dipartimenti Lavori Pubblici di Catanzaro é impossibile.
    Addirittura uno dei funzionari addetti alla antisismica risulterebbe NON AVERE LE COMPETENZE TECNICHE PER TRATTARE L’ANTISISMICA!!
    SISMI.CA E’ IL TRIONFO DELLA PEGGIORE COMUNICAZIONE TECNICA POSSIBILE ED IMMAGINABILE.
    Inoltre l’artifizio di far depositare ai professionisti i propri progetti come “altre opere” é illegale perché va contro le sentenze della Cassazione in materia di tutela antisismica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Creazione Siti WebSiti Web Roma