Emergenza Covid19 – Richiesta di agevolazioni e sospensione sanzioni per l’anno 2020

Gent.le

Architetto Giuseppe Santoro

Presidente di Inarcassa

Via Salaria – 00187 Roma

 

Caro Presidente,

abbiamo notizia della grande attenzione che avete posto sull’emergenza Covid 19 e ne condividiamo la preoccupazione per tutti i liberi professionisti, i loro dipendenti e collaboratori che non possono restare senza reali azioni di sostegno in un momento così critico. Purtroppo, questa emergenza è destinata ad incidere pesantemente sull’economia e gli effetti colpiranno pesantemente le libere professioni come ha sostenuto Gaetano Stella, Presidente di Confprofessioni al tavolo del Governo nell’intervento del 4 marzo.

Le ripercussioni che nelle prime settimane saranno più dettate dalla sorpresa e dall’incognita di questa emergenza sanitaria lasceranno poi posto alla cruda realtà dei numeri e il già asfittico mercato del lavoro libero professionale dovrà fare i conti da subito con le problematiche della liquidità di cassa.

E’ superfluo evidenziare i dati della perdurante contrazione del mercato e della riduzione del differenziale volume d’affari-reddito InArSind propone di agire direttamente alla fonte aumentando la liquidità a disposizione dei liberi professionisti riducendo per il 2020 per quanto possibile le uscite per gli adempimenti fiscali e previdenziali.

Pertanto, ben venga la sospensione dei termini di pagamento dei contributi previdenziali, in linea con l’art.5 del DL n. 9/2020, in scadenza nel periodo dal 23 febbraio al 30 aprile, che vi apprestate a deliberare ma parallelamente InArSind chiede di valutare tutte le azioni più opportune a sostenere gli associati nella situazione di disagio economico conseguente all’evento.

InArSind – chiede di valutare le seguenti ipotesi di azione:

  1. Agevolazioni per gli iscritti nell’accesso alle linee di credito garantite da rete confidi Fidiprof di Confprofessioni o altri consorzi riconosciuti
  2. Accesso per gli iscritti ai piani di assistenza per l’erogazione di Indennità per inabilità temporanea nell’esercizio di attività professionale nelle zone del territorio soggette a restrizione di libera circolazione.
  3. Moratoria per l’anno 2020 agli iscritti non in regola con le posizioni previdenziali degli anni precedenti per poter accedere ai piani di rateizzazione dei contributi previdenziali dell’anno 2020.

Siamo convinti che il CdA da te presieduto saprà adottare le migliori iniziative a favore della categoria e attendiamo fiduciosi le determinazioni sperando di poter festeggiare a breve la fine dell’emergenza.

Per opportuna informazione ti segnaliamo di aver presentato contestuale istanza al Governo a sostegno di un pacchetto di agevolazioni per aumentare la liquidità di cassa dei liberi professionisti in questo momento di crisi.

Nell’attesa un cordiale saluto e buon lavoro.

 

 

20200307 Richiesta agevolazioni e sospensioni 2020

 

Author

inarsind

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Creazione Siti WebSiti Web Roma