COMUNE DI PATERNO’: IL SINDACO NOMINA “CONSULENTI” DUE PROFESSIONISTI (UN GEOLOGO E UN INGEGNERE) A PRESTAZIONE GRATUITA IN PARTICOLARE PER LA REDAZIONE DEL PIANO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE

Abbiamo appreso dal Sito Internet del Comune di Paternò che con determina n° 30 del 18 ottobre 2018, qui riportata, il Sindaco ha disposto la nomina di un collega, iscritto all’Albo, per eseguire la prestazione in oggetto a titolo gratuito. Nella determina, tra l’altro, il Sindaco, in sede di nomina, ha “dato atto” che il professionista in questione avrebbe dato la propria disponibilità ad essere incaricato ed a svolgere opera di collaborazione e/o consulenza a titolo gratuito.

INARSIND Catania, in data 24 ottobre 2018, ha inviato una nota al Presidente dell’Ordine Ingegneri della provincia di Catania, qui pubblicata, precisando che ove ciò fosse stato confermato, nella fattispecie si sarebbe venuta a configurare una palese violazione dei principi deontologici, come peraltro da ammonito ai propri Iscritti dal Presidente dello stesso Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania con nota prot. 2247 del 19 dicembre 2017 (di seguito riportata).

Abbiamo quindi chiesto che l’Ordine professionale di appartenenza del collega interessato intervenisse prontamente al fine di fare rispettare il decoro della nostra professione.

Dal Sito Internet dell’Ordine degli Architetti PP.PP.CC. della provincia di Catania apprendiamo inoltre che, in data 25 ottobre 2018, l’Ordine degli Architetti e l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania hanno congiuntamente inviato al Sindaco di Paternò una nota di DIFFIDA E RICHIESTA DI REVOCA della determina sindacale 30/2018 in questione precisando, tra l’altro, che a mezzo pec in data 24 ottobre 2018 il collega Ingegnere nominato ha affermato di non avere mai dato disponibilità in tal senso (per una prestazione gratuita) chiedendo l’annullamento della determina in questione e comunicando, in ogni caso, di non essere disponibile ad accettare incarichi a titolo gratuito. Da quanto si legge nella diffida degli Ordini, la comunicazione del collega Ingegnere coinvolto nella vicenda risulta essere stata indirizzata oltre che al Sindaco del Comune di Paternò anche al Dirigente del settore Protezione Civile dello stesso Comune  ed al Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Catania. Di seguito riportiamo la predetta nota congiunta dei due Ordini Professionali pubblicata sul sito dell’Ordine degli Architetti di Catania il 26 ottobre 2018.

Sull’argomento, il 28 ottobre u.s. è stato pubblicato sul Sito Internet “Il Gazzettino di Sicilia un articolo  dal titolo “Diffida al Comune che affida incarichi gratuiti. Gli Ordini di Ingegneri e Architetti di Catania intimano la revoca al sindaco di Paternò

Diffida al Comune che affida incarichi gratuiti. Gli ordini di ingegneri e architetti di Catania intimano la revoca al sindaco di Paternò

Non abbiamo ancora notizia della revoca del provvedimento nonostante l’annunciata smentita del professionista interessato e la diffida presentata dai due Ordini Professionali di Ingegneri e Architetti della provincia di Catania.

Con l’augurio che simili casi non abbiano più a ripetersi per il rispetto della Professione e del lavoro dei Professionisti che, in ogni caso, sono tenuti al rispetto delle norme deontologiche vigenti (oltre che del Codice degli Appalti).

Ribadiamo, come precisato nella diffida del 25 ottobre 2018 di seguito riportata: non è possibile accettare incarichi professionali a titolo gratuito.

14.18. INARSIND CT _ Incarico gratuito Comune di Paternò

dec_00030_18-10-2018

Diffida_Comune_Paterno__25_10_2018_1__20181026122318

CODICE_DEONTOLOGICO_Lett_iscritti_Presidente

 

 

 

Author

inarsindcatania

la cultura della libera professione dell'ingegnere e dell'architetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Creazione Siti WebSiti Web Roma